Contenuto Principale
Mercato, futuro roseo e prezzi stabili Stampa E-mail
Scritto da Roberto Esse   
Mercoledì 06 Aprile 2016 16:09

Transazioni in crescita fino al 2018. Non è solo una speranza, ma quello che si verificherà realmente, secondo quanto emerge dal rapporto realizzato dalla Rur (gruppo promosso dal Censis per valorizzare l’economia urbana). Uno studio realizzato seguendo le più rigorose metodologie internazionali e poi consegnato al Gruppo Yard. Il “Rapporto di Previsioni sul Real Estate Italiano 2016” ha effettuato una valutazione sugli andamenti delle transazioni e dei valori nel triennio 2016 – 2018, con proiezioni al 2026, per il mercato residenziale e (limitatamente al prossimo triennio) per quello commerciale, uffici e industriale/logistica, predisponendo una pluralità di strumentazioni. Da quanto emerge, il triennio 2016-2018 si presenta come un periodo di crescita delle transazioni favorito da una certa stabilità dei prezzi nei primi due anni e da una risalita dei valori a partire dal 2018.
La prima cosa che balza all’occhio è una normalizzazione e modernizzazione, del Real Estate italiano, basata su un più avanzato rapporto tra domanda e offerta. Il consumo abitativo risponderà sempre più alle effettive esigenze dei diversi segmenti sociali. Compravendite e prezzi seguiranno una tendenza che vedrà la crescita delle prime e uno stop dei secondi. Bisogna attendere il 2018 per avere la prima ripartenza. Si stima, infatti, che i prezzi possano segnare un nuovo massimo intorno al 2024 superiore a quanto raggiunto in precedenza.

 

Entrando nel dettaglio. Per quanto riguarda il comparto residenziale si assisterà a un aumento delle compravendite: +4,8% nel 2017 e +8,7% nel 2017  e +5,9% nel 2018. Per quanto riguarda i prezzi, continuerà il calo dei valori nel 2016 e nel 2017 di poco più del 2%, per tornare in campo positivo nel 2018 (+5,5%).

Le elaborazioni effettuate attraverso l’applicazione del Real Estate Italiano, rimarcano una forbice fra il comparto del nuovo e quello dell’usato. I valori del residenziale usato saranno più solidi nonostante la vivacità degli scambi. Ci sarà crescita dei prezzi al 2018 conseguente alla stabilizzazione delle compravendite. Per il nuovo invece l’andamento è il contrario del precedente. Sia per il mercato del nuovo che per quello dell’usato, a registrare le maggiori variazioni positive per le transazioni saranno soprattutto le città metropolitane (gli scambi passeranno da un indice Real Estate Italiano di 58,9 a 77,8 del 2018, così pure i valori da 57,2 a 77,8). La crescita dei prezzi potrebbe essere ancora più accentuate nelle città medie che in quelle metropolitane.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 07 Aprile 2016 09:36
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

TG 1000 Vani

Visualizza più grande

MILLEVANI.it Napoli - Sfogliabile

MILLEVANI.it Salerno - Sfogliabile

Millevani.it

Ultimi annunci da MilleVani - Cerca case ed appartamenti a Salerno, Napoli e provincia
Vendita case, ville ed appartamenti in provincia di Salerno e Napoli

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Seguici su Facebook

Meteo